Storia di un incontro offline

//Storia di un incontro offline

Storia di un incontro offline

 

STORIA DI UN INCONTRO

Una storia nasce  in un giorno qualunque, uno di quelli in cui vai a lavorare e pensi che non possa accadere nulla.

Invece no, quel giorno un incontro ha cambiato la mia vita.

Ora di pranzo, normale pausa pranzo e solito bar dove vado a mangiare sotto l’ufficio.

Pochi minuti, non più di venti, per riempirmi la pancia e rilassarmi un secondo prima di ricominciare a lavorare.

Poi, sempre le solite facce, forse uguali alla mia che spesso è annoiata per una vita che inizia a non piacermi più.

Ma quel giorno non era il solito giorno,un incontro inaspettato mi avrebbe cambiato la vita.

Scelgo la mia solita pasta, mi incammino verso la cassa e all’improvviso LEI.

Apparentemente giovane, bella, con un vestito che lascia poco spazio all’immaginazione e mi sta guardando.

No, mi dico, non può guardare me“…invece è così e mentre cerco di riprendere fiato per l’emozione, mi rivolge la parola:” ciao, sono giorni che ti sto guardando ma non te ne sei mai accorto“.

Ciao, dico io quasi biascicando, mi chiamo Luca.

Ho 40 anni, sono sposato da 10 anni e il mio rapporto va come tanti altri, tra alti e bassi e con una cadenza sessuale da coppia settantenne.

Ma non ho mai provato, per paura o solo per incontri sbagliati, ad avere una storia fuori dal matrimonio.

Mi dice di chiamarsi Laura, di avere 38 anni, di lavorare da poco in quella zona e, appunto, di avermi notato subito.

Mi guarda con occhi profondi, occhi neri, e mi dice: ” usciamo da questo posto, andiamo a parlare in un luogo solitario“.
Non ho sensi di colpa, ma solo un forte senso di eccitazione misto a paura..la paura di essere scoperto.

Ma è troppa la tentazione che una donna bella come lei, voglia stare con me.

Arriviamo in un parco isolato, ci sediamo su una panchina e dopo un momento di silenzio misto ad imbarazzo,lei si avvicina ed inizia a baciarmi.

Una bocca calda, sensuale, la sua lingua sulla mia, un sapore che avevo dimenticato…di sesso, di piacere, di voglia di assaporare tutto quello che mi manca da tempo.

Non so chi sia, conosco appena il suo nome, ma il desiderio di possederla sta invadendo la mia mente e il mio corpo.

Chiamo l’ufficio, invento una scusa, un malessere perché quell’incontro è troppo importante per me. D’altronde, non chiedo mai permessi e non possono dire di no.

Andiamo via dalla panchina e ci dirigiamo verso la sua macchina, parcheggiata in una strada isolata.

La spoglio, è pazzesca nuda,iniziamo a fare l’amore.

Sono passati sei mesi da quel giorno, ed è una storia  che mi ha cambiato la vita.

Sei mesi di sesso sfrenato e di incontri nascosti, rubati nel poco tempo a disposizione.

Nessuno dei due ha il telefono dell’altro, ci incontriamo sempre al solito posto, alla solita ora e facciamo l’amore, in macchina o in un albergo ad ore almeno tre volte a settimana.

Ho chiesto di fare straordinari e me l’hanno permesso, perché avevo bisogno di più tempo per Laura…e di qualche soldo in più per pagare le nostre fughe di sesso.

Mia moglie non si accorge di nulla, almeno credo, e la nostra vita di coppia non ne ha risentito anche perché non lascio tracce, è tutto off line…come si usa dire oggi!

No chat, no messaggi, no profili fasulli su Facebook, ma solo appuntamenti verbali per incontrare l’altra.

Ogni tanto mi manca Laura e forse le occasioni che sto con lei vorrei fossero anche condite con un pò di sentimento, ma va bene anche così. Ma Laura è mamma di due figlie e non vuole complicazioni, come me d’altronde.

Scappo dalla mia vita piatta ogni volta che posso, per tuffarmi dentro quella splendida donna che vuole il mio sesso senza se e senza ma.

Incontri sporadici, ai quali in questo momento non saprei rinunciare.

E non mi pento delle corna che metto a mia moglie, perché forse lei fa lo stesso o forse no, ma fino a quando dura non mi crea problemi e d’altronde nessuno dei due ha voglia di divorziare.
Per ora è così, poi si vedrà.

Ma quello che so per certo, è che un incontro, un semplice incontro come accadeva anni fa…ha cambiato il mio modo di essere uomo.

 

2017-02-28T20:25:36+00:00novembre 29th, 2016|Sensualità|0 Commenti

About the Author:

Lascia un Commento